25 domande

  1. Credi di essere padrone della tua mente?
  2. Sei in grado di controllare i tuoi stati d’animo?
  3. Le tue motivazioni vengono, più che dall’esterno, da dentro di te?
  4. Sei esente dal bisogno di ricevere approvazione?
  5. Sei tu a stabilire le tue regole di condotta?
  6. Sei libero dal bisogno di essere trattato con giustizia e lealtà?
  7. Ti sai accettare così come sei, e sai fare a meno di lamentarti?
  8. Sei libero dal culto degli eroi?
  9. Sei uno che agisce, che fa, o uno che critica?
  10. Vai incontro con entusiasmo al misterioso e all’ignoto?
  11. Riesci a evitare di parlare di te stesso in termini assoluti?
  12. Riesci sempre ad amare te stesso?
  13. Sai crescere le tue radici?
  14. Hai eliminato ogni rapporto di dipendenza?
  15. Hai eliminato dalla tua vita ogni motivo di biasimo e di critica?
  16. Sei libero da costante senso di colpa?
  17. Riesci a non curarti del domani?
  18. Sai dare e ricevere amore?
  19. Riesci a evitare l’ira paralizzante nella tua vita?
  20. Hai eliminato l’abitudine di rimandare al domani?
  21. Hai imparato dai tuoi errori?
  22. Sai godere spontaneamente, senza avere un programma?
  23. Sai apprezzare il buon umore e sai infonderlo?
  24. Sei trattato dagli altri come vuoi esser trattato?
  25. Più che il bisogno di rimediare alle tue deficienze, è il tuo potenziale di crescita che ti motiva?

Le vostre zone erronee. di  Wayne W. Dyer
Scarica Torrent

10 Years

Sono tornato single. Ho dovuto lasciare la Cicci (si sempre quella Cicci!), perchè si era rotto qualcosa. Ho avuto la fortuna di amare, amare incondizionatamente una persona che sarà per sempre la più importante della mia vita. Nonostante sia io ad averla lasciata sono convinto che non troverò mai più nessuno capace di avvicinarsi a me come ha fatto lei. Ho visto il tunnel, il tunnel nero che al fondo ci avrebbe portato a distruggere tutto senza ritorno. Non era giusto iniziare quel percorso, dovevo spezzare la catena che ci stava affossando per aprire una nuova strada. Molti non capiranno, a me non importa.

1+1=3

Ho imparato ad accettare e lasciare andare l’attaccamento di 10 anni insieme. L’amore quello vero non è legame, non è matrimonio, non è famiglia. Riaffermare la nostra individualità per riscoprire il valore dell’Amore nonostante adesso, nonostante tutto. In questo mondo che non comprende il valore della sincerità verso se stessi, mi sono meravigliato del benessere provato per aver tolto una etichetta e nulla più.

Sono felice: nessuna paura, nessun rimpianto, nessun rancore.
E oggi che sono libero scelgo ancora lei: That’s Amore.

L’ultimo libro

Parte del mio lavoro è essere sempre aggiornato su tutto, per questo passo molte ore al giorno a leggere casualità su internet. Scienza, psicologia, fenomeni di massa, tutto mi affascina se riguarda il presente o il futuro.
Nel 2012 mi imbatto in un libro in netta espansione, la rete è in fermento, in Italia lo conoscono in pochi eppure mezzo mondo lo sta leggendo. Così decido di leggerlo anche io e arrivato alla fine il disgusto  è tale da decidere di non leggere mai più un libro che non sia un manuale e la mia stima a priori rispetto al genere femminile è cambiata radicalmente.

In questi tre anni ho letto tantissimo, leggere manuali ormai è una droga per me. Dal come organizzare il tempo, il lavoro, la vita.  A come fare a meno di controllare tutto, liberare la mente e meditare. Ho persino letto manuali di pulizia casalinga, anatomia funzionale, chimica organica e tanatologia.  Ogni argomento che reputo interessante corro a cercare il suo manuale. Lasciamo perdere l’informatica che da sempre mi appassiona, ultimamente sono attratto dal caos e dal suo impossibile controllo. Anzi è possibile controllarlo, ma solo fino a quando non distrugge chi lo controlla e si ricomincia da capo. Ecco questa fragilità di chi vuole controllare ciò che per natura non può essere controllato, li è la chiave capace di generare la “domanda fondamentale sulla vita, l’universo e tutto quanto”
Questo concetto della fragilità del controllare gli eventi casuali, per quanto sembri assurdo a molti, è fortemente legato alla matematica. Ecco perchè “Douglas Adams” fornisce 42 come risposta.

Purtroppo non potrò mai leggere i suoi libri, tuttavia mi sono reso conto che esiste ampia letteratura su questa materia: questo è il principale argomento di unione che c’è tra la realtà, la matematica (che è lo studio della realtà) e la religione (che è lo studio di come affrontare la realtà per noi umani). Ma di questo ve ne parlerò un’altra volta…

P.S. vi lascio una canzoncina: